Nati per leggere

Nati per Leggere è un progetto di promozione della lettura ai bambini dai 6 mesi ai 6 anni di vita del bambino promosso da Associazione Culturale Pediatri, Associazione Italiana Biblioteche e centro per la Salute del Bambino. Questo mese parliamo di: "Il libro e il suo tempo"...

Spesso ci si chiede quale sia il momento migliore e più opportuno per leggere un libro ad un bambino e quanto possa durare quest’attività. Se si considera la lettura anzitutto un piacere ed un divertimento per il bambino, tanto quanto per l’adulto che gli è accanto, va da sé che sia un’attività cui dedicarsi in modo totalizzante, senza forzare il bambino quando esprime interesse ad altro o manifesta uno stato agitato.

Il tempo della lettura con un bambino dovrebbe essere lungo quanto basta per dare rilievo all’esperienza, breve quanto necessario per non annoiare. In pratica, dovrebbe durare tanto quanto lo desidera un bambino. Dovrebbe essere inoltre un’esperienza quotidiana per poter creare fin da piccolissimi una piacevole abitudine ed essere un tempo ripetuto più volte nel corso della giornata (non solo prima del sonno, ma anche durante la merenda o tra un’attività e l’altra) in modo da creare una sorta di camera di decompressione tra le varie attività. Dovrebbe essere un tempo quieto quando necessario (prima del sonno), ma anche movimentato in altri momenti del giorno. Infine dovrebbe essere un tempo libero da valutazioni, divieti, distrazioni o costrizioni.

 

Annamaria Facchinetti, educatrice del Centro per la Salute del Bambino