Vita dell'artista: Georges SEURAT

Georges Pierre Seurat
(1859-1891)

Nasce a Parigi il 2 dicembre 1859, terzo di quattro figli di una famiglia di borghesi benestanti. Frequenta un collegio e scopre l'amore per il disegno a sette anni, stimolato da uno zio.
Viene fortemente influenzato da un'esposizione di impressionisti, in particolare da Pissarro, Degas e Monet.
Insieme ad altri artisti forma la Société des Artistes Indépendants, insieme, negli anni che vanno tra il 1885 e il 1890, approfondiscono un tema che era già stato del movimento impressionista, quello della scomposizione della luce e della percezione dei colori.
Ha origine, così, il Pointillisme o Puntinismo. Georges Seurat è uno dei principali interpreti di questo movimento artistico.

Egli, affascinato dagli esperimenti di uno scienziato, Chevreul, e dal suo cerchio cromatico, realizza una tecnica pittorica basata sull'accostamento di colori puri, disposti sulla tela in piccoli punti o tratti che si ricompongono visivamente sulla retina di chi guarda a distanza (l'accostamento di un punto giallo ed un punto blu rende il verde).

Nel 1889 Seurat conosce la modella Madeleine Knoblock, dalla quale ha due figli.
Il 29 marzo 1891 muore di difterite o forse di angina infettiva, a soli 32 anni.

Alcune opere significative dell'artista:
Lo spaccapietre, 1882-1883
Bagnanti ad Asnières, 1883-1887
La torre Eiffel, 1889
Il circo, 1891