Questione di fiducia

Quando incontro i genitori dei bambini di un anno e mezzo chiedo sempre se si stanno preparando a levare il pannolino e ad educarli all’uso del vasino. La risposta è il più delle volte “No”. Quasi tutti pensano che sia troppo presto e che il bambino non sia ancora pronto: in una parola non hanno fiducia nelle sue capacità. E invece si sbagliano: i bambini di diciotto mesi hanno piena consapevolezza del funzionamento dell’intestino e della vescica, sono in grado di controllarne lo svuotamento con la volontà e sarebbero pronti per levare il pannolino. Non solo, lo desiderano anche: a nessuno fa piacere portarsi dietro feci e urina. Ma non possono prendere l’iniziativa, anche se spesso cercano di comunicare il loro desiderio usando, in maniera appropriata, la parola “cacca”. Il più delle volte invano: gli adulti non raccolgono il segnale, perché non hanno fiducia in loro.

Sembra impossibile che siano capaci di controllarsi da soli. E così continuano ad occuparsene loro, ricorrendo a pannolini sempre più grandi. Io penso che questo protrarsi innaturale dell’uso del pannolino provochi dei danni: inibisce lo sviluppo dell’autostima (chi ha bisogno del pannolino si sente “incapace”), ostacola il raggiungimento dell’autonomia personale e, forse, è all’origine dei sempre più frequenti problemi di ritenzione volontaria delle feci (quei bambini che si rifiutano di farla e la trattengono fino all’impossibile).

Eppure insegnare ad un bambino a controllare le funzioni del suo corpo non può essere così difficile: è stato sempre fatto, da miliardi di genitori, quasi sempre senza l’aiuto di nessun specialista e fin dalla notte dei tempi. È facile persino insegnarlo ad un cucciolo o ad un gattino. Oggi non ci fidiamo a levare il pannolino, domani non daremo ai nostri figli la libertà di muoversi, e poi quella di fare le loro scelte etc etc… E poi ci meravigliamo se i nostri figli fanno fatica a “diventare grandi” e a fare da sé. Basterebbe dare loro un po’ più di fiducia.

Maria Antonietta Simeoli, maestra di grande esperienza nella Scuola dell’Infanzia e tutor presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino

Manda le tue domande di genitore a posta@lagiostra.biz